Lost in Tokyo

Esplorando Tokyo nei primi giorni del 2017

Questo nuovo anno mi ha portato a Tokyo, beh in effetti non solo l’anno nuovo, infatti è ormai un anno e sei mesi che, prima per studio poi per lavoro, vivo in questa sconfinata megalopoli. Esatto, sconfinata è il termine giusto da utilizzare se parliamo di Tokyo poichè anche nell’atto pratico basta semplicemente provare a dare un’occhiata da un punto rialzato, grattacielo o torre che sia, per rendersi conto di essere immersi in un mare di case e palazzi che si estende a vista d’occhio. 

Quello che vi racconterò oggi sono le mie passeggiate, attraverso le quali vi porterò a spasso per Tokyo a scoprire alcuni luoghi che a mio avviso hanno qualcosa di speciale da dirci. 

Harajuku e Shibuya(原宿・渋谷)

Che dire di questi due quartieri, che tra l’altro si trovano molto vicini tra di loro e facilmente raggiungibili in 10 minuti di camminata. Personalmente, preferisco Harajuku, ma non quella Harajuku che tutti conoscono, affollata oltre l’inverosimile e più turistica, no, non questa, bensì come viene chiamata da chi è del posto Urahara(裏原), vale a dire “Harajuku di dietro” in gergo. Semplicemente attraversando una strada al terminare di Takeshita Dori(竹下通り), cioè la via per cui tutti conoscono Harajuku, ci si ritrova in questa serie di vie, viette e vicoletti che sembrano distaccarsi dall’originalità del quartiere, ma anche dallo stesso stile di Tokyo. Qui infatti sembra a tratti di trovarsi nei quartieri un po’ più freak, lontano dalla compostezza solita del Giappone e da quell’eleganza impostata; quello che vedrete per queste vie saranno negozi d’abbigliamento usato, che fuori dalla contemporaneità sembrano essersi ritagliati un piccolo mondo a parte in cui riscuotono ancora un rilevante successo, negozi casual, di gadget, moe e tutti quelli stili che solo i giovani e soprattutto solo in Giappone, per la precisione proprio ad Harajuku potete imbattervi, fino a riemergere poi nella limitrofa Omotesando(表参道), i cosiddetti Champs Elysèe di Tokyo. 

Nelle foto soprastanti potete vedere a sinistra la principale Takeshita Dori, mentre al centro Urahara di cui vi ho parlato. A destra uno sguardo generale alla via principale.

Allungando di soli dieci minuti la passeggiata, ho raggiunto facilmente Shibuya il vero e proprio cuore pulsante dell’attività di tutti i giovani di Tokyo. Infatti questo quartiere è un vero e proprio crogiolo in cui stili, luci, musica, rumori ed odori si fondono insieme per creare una città unica. Shibuya?!, Shibuya è sempre attiva, di giorno c’è chi si da allo shopping o affolla uno dei numerosi caffè che si trovano in zona; di notte invece vedremo una vibrante atmosfera tra pub, bar, discoteche e locali di vario genere per offerta del divertimento a 360 gradi e per tutti gli stili. Ovviamente parlando di Shibuya non si può non parlare del fatto che l’incrocio più famoso al mondo sia proprio qui. Nel momento in cui vi troverete ad attraversarlo, in caso veniate in Giappone, vedrete davanti ai vostri occhi come un’onda inarrestabile di pedoni incombere su di voi, fin quando entrambi i flussi si saranno incrociati ed intorno a voi non ci saranno altro che persone, l’unica cosa che porrà una linea divisoria coi palazzi circostanti.

Yoyogi(代々木), lo sport ed il tempo libero sono qui

Questo è uno dei parchi più famosi della capitale del Sol Levante, non tanto perchè troverete opere particolari, ma per il fatto di avere a disposizione un’enorme superficie dedicata esclusivamente alla ricreazione ed allo svago. Molto popolare come meta per gli appuntamenti trai ragazzi, i quali apprezzano la vastità del parco camminando sotto gli alberi o lungo le fontane e laghetti. Essendo principalmente una meta per la ricreazione, come ho detto poco fa, sarà facile imbattersi in gruppi di ballerini, nostalgici dei ’70s, musicisti di strada e molti altri, ma fra tutti gli amanti dello sport hanno trovato terreno fertile. 

Parlando di sport infatti, il jogging sembra essere uno dei più gettonati, specialmente in questo periodo che precede la Maratona di Tokyo, in molti si ritrovano qui per prepararsi atleticamente all’evento. Ma il jogging è solo uno dei tanti, sicuramente troveremo persone dedite a svariate discipline, dallo più statico yoga al più movimentato basket, calcio e non solo, è un bel posto per spendere un pomeriggio a fare un pic-nic sul prato. Anche per questo è molto noto per essere una delle mete più gettonate in primavera per assistere all’ormai globalmente conosciuta fioritura dei ciliegi.

 

Ai Confini di Tokyo

Vorrei spendere queste ultime righe per parlarvi di una chicca di cui pochi sono al corrente, poichè passa inosservata tra tutte le mete che questa megalopoli ha da offrire, ovvero il Jindaiji(深大寺). Vi basterà spingervi poco prima dei confini metropolitani di Tokyo per raggiungere questo tempio non lontano in bus dalla stazione di Kichijoji o a piedi dalla stazione di Chofu. 

Una volta raggiunti i dintorni del tempio sembrerà, inverosimilmente, di fare un balzo indietro di qualche secolo per immergersi in un piccolo paesino montano, con mulini ad acqua, strade e case in pieno stile tradizionale giapponese, in cui la vita scorre semplice, serena e spensierata. Se anche a voi, come a me, piacciono queste atmosfere rilassate in cui spendere un pomeriggio, magari contornato da qualche dolcetto locale (anche con soli 100 yen di consumazione potrete avere tè caldo gratis), allora vi consiglio assolutamente di allungarvi sul posto se siete nei dintorni di Kichijoji o Mitaka perchè ne vale veramente la pena.

 

Spero che le descrizioni tanto quanto le immagini vi abbiano aiutato a creare un immaginario di come questi posti possano veramente essere.

Grazie

 

Annunci

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. noolyta ha detto:

    Ogni volta che leggo un post su un viaggio a Tokyo mi si sgranano gli occhi… vorrei riuscire ad andarci prima o poi!

    Mi piace

    1. marcorocchigiani ha detto:

      La fortuna/sfortuna di vivere qui.. eheh

      Mi piace

      1. noolyta ha detto:

        Eh eh 🙂

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...